DIOCESI

Jesolo, il Patriarca ai 2500 ragazzi: «Ricordate tre parole: incontro, dialogo, felicità»

Incontro, dialogo, felicità: sono le tre parole chiave che il Patriarca Francesca ha appena consegnato ai ragazzi presenti a Jesolo, al Pala Arrex, per la Festa diocesana dei ragazzi.

Sono arrivati in 2500 e più, un numero da primato, da 90 parrocchie di tutta la diocesi. Ragazzi dagli 11 ai 14 anni, accompagnati da animatori, catechisti e sacerdoti, che si sono radunati a Jesolo per una giornata di preghiera e gioco, secondo uno stile da cristiani.

Alle 10 il Patriarca ha iniziato la celebrazione della Messa, nel palazzetto jesolano, e all’omelia ha sottolineato da subito il valore di questo trinomio, costituito – appunto – da incontro, dialogo e felicità. «Sono gli elementi dell’incontro con Gesù – afferma mons. Moraglia – che ci incontra ogni giorno, nei nostri tanti gesti quotidiani».

Gesù ci parla e ci cerca – sottolinea ancora il Patriarca – perché ci vuole rendere felici: è una felicità che nessuno potrà cancellare».

GENTE VENETA

Copyright 2018 CID Srl - P.Iva 02341300271 - Gente Veneta non è responsabile dei contenuti dei siti esterni eventualmente collegati. Gente Veneta percepisce i contributi pubblici all’editoria.