Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 9 Dicembre 2016

E' morto padre Mario Faldani, frate degli operai di Marghera


E'

tornato alla Casa del Padre, nella notte fra l'8 e il 9 dicembre, padre Mario Faldani (qui in una foto d'archivio).

La Chiesa di Venezia gli deve molto, essendo stato uno tra i sacerdoti e religiosi che hanno accompagnato con stile cristiano la grande stagione operaia di Porto Marghera. Insieme a padre Angelo Tironi, padre Luciano Bano, padre Tarcisio Ballan, padre Mario Cisotto e altri ha animato l'opera dell'Onarmo, Opera nazionale di assistenza religiosa e morale degli operai a Marghera.

Per anni ha vissuto in un convento speciale, eretto in una casa messa a disposizione dalla diocesi di Venezia, in via della Pila 9, intitolato a San Giuseppe Lavoratore: una fraternità composta da due frati operai e due frati cappellani del lavoro, segno di attenzione della Chiesa al mondo operaio. Oggi Papa Francesco lo direbbe uno stare in “periferia”, in “uscita” accanto agli uomini per mostrare loro, nella testimonianza profetica, il volto misericordioso di Dio.

Chi lo ha conosciuto, come Alberto Albertini, del Masci di Venezia, ricorda anche che «padre Mario faceva parte dei “Cedri del Libano”: così erano chiamati alcuni giovani in Seminario assieme a Gianfranco Agostino Gardin, oggi vescovo di Treviso. E cedro del Libano padre Mario lo è stato avendo fatto conoscere a me e a molti altri della mia generazione la Chiesa del post Concilio e il nuovo umanesimo da lì derivato. Ci ha inoltre introdotto ad una nuova missionarietà, portandoci a Taizé e a Bose e incontrando frère Roger ed Enzo Bianchi, frequentando le periferie dove vivono le persone lontane dalla Chiesa, ma certamente vicine a Gesù».

La cerimonia di saluto a padre Mario Faldani si svolgerà a Camposanpiero lunedì 12 dicembre alle ore 10.30.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203