Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 1 Dicembre 2016

Mestre, torna visibile la facciata dell'ex distretto militare di via Poerio


L

a facciata dell’ex convento adiacente alla chiesa di Santa Maria della Grazie lungo via Poerio, a Mestre, meglio nota ai mestrini come “distretto militare” (ex Caserma Matter), si mostra alla città dopo l’intervento di restauro conservativo. Oggi, gli operai del cantiere M9 hanno rimosso i teli di protezione e smontato le impalcature del ponteggio che ricopriva la facciata.

Il restauro rientra nell’opera di salvaguardia e valorizzazione di uno spazio storico e nevralgico della città di Mestre, previsto dal progetto di rigenerazione urbana e culturale da cui si sviluppa il polo M9, nato per volontà della Fondazione di Venezia.

L’operazione di restauro conservativo della facciata, seguita dall’architetto Francesco Magnani, responsabile dei rapporti con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e laguna, contribuisce a restituire valore storico e urbanistico alla facciata che nel corso degli anni è stata sottoposta a interventi di manutenzione marginali e poco conformi allo stato originale dell’immobile. Vista la natura e lo stato di conservazione della facciata si è proceduto per la realizzazione di un nuovo intonaco a cocciopesto, pertinente all’architettura del convento, mentre gli infissi sono stati realizzati interamente in legno, in modo da confermarne il carattere tradizionale.

L’edificio dell’ex convento non è mai stato aperto al pubblico. L’ex complesso religioso del XVI secolo fu convertito in caserma con le leggi napoleoniche del 1806 e, infine, in distretto militare. Con la realizzazione dell’M9, la Fondazione di Venezia e Polymnia Venezia riconsegneranno ai mestrini queste aree, reintegrandole nel tessuto relazionale della città.

I lavori all’interno del complesso dell’ex convento proseguiranno con la stesura degli intonaci al primo piano, la posa degli impianti al secondo, e l’installazione di due grandi lucernai, che daranno avvio ai lavori di completamento del tetto.

Proseguono i lavori anche nell’edificio museale. La struttura ha ormai raggiunto il secondo piano, che insieme al primo ospiterà le aree espositive permanenti dedicate al XX secolo.

È in corso di realizzazione, infine, la copertura delle ex cavallerizze e il piano terra dell’edificio della Torretta che ospiterà il collegamento verticale tra l’edificio ex Convento e l’interrato.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203