Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 18 Novembre 2016

Venezia, presentati dodici progetti di rilievo civile


S

viluppo di reti di vicinato; recupero, riuso e riparazione di oggetti e materiali; cura e condivisione di beni e spazi cittadini; educazione al consumo consapevole e promozione di acquisti collettivi; promozione e condivisione di strategie di risparmio: sono questi gli ambiti attorno ai quali si sviluppano i 12 progetti dell'edizione 2016 di “Cittadini in... fatti!”, il progetto promosso dall'Amministrazione comunale con l'obiettivo di attivare gruppi informali di cittadini del Comune di Venezia che, mettendo a disposizione le proprie competenze, contribuiscano concretamente alla diffusione di buone pratiche legate a stili di vita sostenibili, educazione al consumo consapevole e al risparmio.

A presentare il progetto sono stati presentati, a Mestre, dall'assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, dal direttore della Direzione Coesione sociale, Servizi alla persona e Benessere di comunità, Luigi Gislon, dal responsabile del servizio Osservatorio Politiche di welfare, Michele Testolina, e da numerosi rappresentanti dei cittadini che hanno aderito all’iniziativa.

“Con questo progetto – ha sottolineato Venturini – si sono chiamate a raccolta le energie vive della città: cittadini che si prendono cura degli spazi urbani e si mettono a disposizione di altri cittadini, per coinvolgerli e ampliare sempre di più quella rete di relazioni e di esperienze che aiuta a migliorare la vita quotidiana delle persone. Ogni singolo progetto è una piccola luce che si accende in città e ne illumina le parti più buie. Il nuovo ruolo del Comune, che questa Amministrazione sta promuovendo da tempo, non è quello dell’Istituzione che cala dall’alto le decisioni, ma quello di facilitatore, di compagno di strada che, in un’ottica di vera sussidiarietà, valorizza idee e contributi che nascono dal basso, per contribuire a rendere la città più viva, solidale e capace di rispondere alle esigenze dei cittadini”.

“Dodici progetti diversi, – ha spiegato Testolina – accomunati dall’impegno di cittadini che si spendono per tessere relazioni e dare il loro contributo per migliorare le cose. L’anno scorso sono stati coinvolti in tutto circa 2000 cittadini, quest’anno puntiamo al raddoppio”.

Tra i progetti proposti, aperti a tutta la cittadinanza, “Outdoors_fuori dalle porte”, con passeggiate nel bosco, laboratori e attività a cadenza settimanale rivolte ai bambini e alle loro famiglie nell’Orto della Cita a Marghera e al Bosco di Mestre; “In…fatti ci rigioco”, con laboratori e mercati di baratto per il recupero di giocattoli e oggetti per bambini e visite guidate all’ecocentro, per sensibilizzare all’uso consapevole dei materiali; “Orto urbano condiviso di via Vallenari”, che unisce occasioni di socializzazione al proposito di recupero intelligente di spazi inutilizzati; “L’alveare di Altobello”, gruppo di acquisto tramite piattaforma online con appuntamento settimanale di consegna degli alimenti e occasione di incontro e conoscenza tra produttori e consumatori; “Strategie per il consumo consapevole in casa”, che propone 4 laboratori interattivi, per bambini e per adulti, a Venezia, per sperimentare buone pratiche per il consumo consapevole, dal cucinare utilizzando il cibo avanzato alla preparazione di detersivi naturali.

“I progetti – ha annunciato Venturini – proseguiranno fino all’inizio dell’estate, ma mi auguro che possano diventare attività permanenti”.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203