Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 23 Settembre 2016

Banca del Veneziano: ispezione di Bankitalia. «Ci permetterà di accelerare l'aggregazione»


A

distanza di quasi due anni dalla chiusura della gestione commissariale, il cui testimone è stato raccolto dal Consiglio di Amministrazione tuttora in carica, Banca del Veneziano ospita in questi giorni un’ispezione di Banca d’Italia.

È la prima visita degli ispettori nell’era post-Commissario e l’iniziativa di Bankitalia assume un significato particolare in relazione all’accelerazione dell’istituto di credito nella direzione di operazioni straordinarie. In particolare la recente decisione di cedere 6 filiali nell’area del Veneto Orientale e la delibera del CdA per l’avvio di un processo di fusione, dopo la chiusura di un bilancio 2015 in positivo.

«Il lavoro svolto dal CdA e lo sforzo di tutte le persone che oggi lavorano nella Banca hanno permesso di conseguire risultati positivi, riportando la BCC del Veneziano ad essere protagonista nella vita del territorio - rimarca il presidente Francesco Borga (nella foto)-. Il costante dialogo con i soci e con i clienti, la promozione di nuove iniziative rivolte alla scuola, ai giovani e alle realtà produttive hanno caratterizzato positivamente l’operato della Banca. Gli accordi avviati con i confidi, il sostegno alle start up e la rafforzata collaborazione con le associazioni del territorio hanno avuto come principale obiettivo quello di sostenere la realtà imprenditoriale del territorio e le sue famiglie». La rinnovata fiducia di soci e clienti verso Banca del Veneziano emerge nei numeri: oltre 500 nuovi conti correnti aperti nei primi 8 mesi del 2016, i mutui ipotecari segnano un significativo +64% e per i chirografari si viaggia sul +30%.

In questo scenario di crescita e consolidamento, Banca del Veneziano non si illude però di poter “fare da sé” e dunque il CdA ha avviato un lavoro di analisi e ricerca per arrivare a compiere processi di aggregazione. «Come è noto si è trattato di decisioni sofferte - afferma il presidente Borga -, ma il percorso di crescita va perseguito con decisione e senza tentennamenti. In un’economia globalizzata anche la consistenza dei player rappresenta un fattore di sviluppo e il “piccolo è bello” è uno slogan non più attuale. Dobbiamo prendere coscienza delle criticità, in particolare nel sistema bancario. La fusione con un partner è oggi un obiettivo primario per la Banca e intendiamo perseguirlo in tempi rapidi».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203