Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 6 Luglio 2016

San Camillo e Comitato paralimpico, al via lo sport per pazienti con malattie neurologiche


C

on le firme del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico (CIP), avv. Luca Pancalli, e del Direttore Generale dell’IRCCS Ospedale San Camillo del Lido di Venezia, dr. Francesco Pietrobon (foto), è ufficialmente operativo il progetto che prevede l’avvio alla pratica sportiva di persone con malattie neurologiche come mielolesioni, sclerosi multipla, sclerosi laterale amiotrofica, gravi cerebrolesioni acquisite, malattia di Parkinson e malattie cerebrovascolari. Grazie a questa convenzione infatti, all’interno dei percorsi neuroriabilitativi offerti dall’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) Ospedale San Camillo, saranno promosse attività sportive per i pazienti ricoverati o che vi accederanno su richiesta.

In particolare, CIP e il Servizio di Riabilitazione Neuromotoria (Terapia Occupazionale) del San Camillo elaboreranno insieme progetti individuali, specifici per ogni singola persona, che prevedano l’integrazione della disciplina sportiva, scelta liberamente dal paziente, con il programma neuroriabilitativo. L’ammissione alla pratica sportiva prevede la valutazione clinica e del livello di autonomia da parte del medico di competenza e del terapista, insieme ad un monitoraggio costante.

Nei prossimi giorni saranno quindi gradualmente avviate le attività di bocce, tiro con l’arco, tennis tavolo e vela, alle quali seguiranno calcio balilla, canoa, nuoto e tennis in carrozzina. Alcune discipline saranno svolte all’interno del San Camillo di Venezia, compatibilmente con le aree sportive già presenti nella struttura, grazie al coordinamento dei referenti tecnici individuati dal CIP. Durante il periodo di degenza saranno garantiti i trasporti e la copertura assicurativa dei pazienti interessati, tramite tesseramento. Dopo le dimissioni i pazienti potranno proseguire le attività sportive direttamente nelle società aderenti all’iniziativa, in modo da garantire la continuità terapeutica riabilitativa programmata dal San Camillo.

Inoltre in ospedale sarà aperto uno sportello informativo e di consulenza dedicato al progetto, con personale competente, che avrà a disposizione materiale illustrativo e divulgativo dettagliato sulle attività sportive praticate sul territorio da atleti con disabilità, per individuare le discipline più idonee per ogni paziente e le società paralimpiche più vicine. Saranno infine promossi momenti formativi e incontri conoscitivi con il personale ospedaliero e i pazienti.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203