Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 8 Giugno 2016

Banche venete in tilt, Rota (Cisl): «Trovare insieme soluzioni e nuovi modelli di banca»


«Q

uello che ha colpito le banche, due grandi banche popolari venete, è stato a buon diritto definito, per i suoi effetti distruttivi, uno tsunami». Parte da questa considerazione l’introduzione di Onofrio Rota, segretario della Cisl del Veneto, ai lavori del convegno “Un credito per il Veneto, nuovi modelli di banche e di sviluppo per un Veneto post-crisi” che si terrà venerdì 10 a Limena (Padova), promosso dalla Cisl veneta e dalla First Cisl nazionale.

Un convegno che si presenta con due motivi di attenzione: il primo è che vi interverranno tutti i rappresentanti delle banche venete. Saranno presenti, per esempio, Cristiano Carrus, direttore generale di Veneto Banca, e Francesco Iorio, ad di Banca popolare di Vicenza. Interverrà anche il viceministro dell'Economia, Enrico Morando.

Il secondo motivo di interesse è l’intenzione dei promotori di avviare un percorso comune e condiviso per trovare le soluzioni necessarie ad impedire un ulteriore peggioramento della situazione e per rimettere in sesto un rapporto virtuoso tra credito, risparmio, economia locale e lavoro.

Per Giulio Romani, segretario nazionale First Cisl, che il mondo bancario veneto conosce da vicino (per molti anni è stato responsabile regionale del sindacato di settore) c’è «bisogno di nuovi e diversi modelli di banca che siano in sintonia con quel nuovo modello di sviluppo che un po’ alla volta si sta facendo largo anche in Veneto».

«Facciamo anche nostro – anticipa Rota – l’appello di Maria Cristina Piovesana, presidente degli industriali di Treviso: dobbiamo fare uno sforzo comune, dobbiamo utilizzare l’insieme delle nostre autorevolezze e del credito che ci siamo conquistati, per individuare quella soluzione comune e condivisa che dia una svolta e apra una prospettiva. Non ci interessano polemiche localistiche, non ci interessano contrapposizioni forzate e strumentali tra Governo e Regione, non ci interessa salvare questo o quel gruppo o lobby».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203