Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 11 Maggio 2016

Il Festival dei Matti, per tre giorni (da venerdì 13) a Venezia


L

a settima edizione del Festival dei Matti di Venezia, “Nel nome degli altri", intende raccontare quello che ancora accade a chi vive l’esperienza del disturbo mentale per mano di coloro che dovrebbero curarsene, chiedendosi cosa determini la misura della normalità, quali ne siano gli strumenti di legittimazione e quali dazi finiscano per pagare coloro che in quella misura non rientrano. Attraversando queste scene in lungo e in largo, in tempi e contesti differenti, si cercherà di tracciare la mappa dei conflitti che la ragione ingaggia con tutto ciò che teme la smentisca.

La tre giorni pensata e organizzata dalla cooperativa Con-tatto, si terrà il 13, 14 e 15 maggio in molti luoghi di Venezia, compresa l’Isola di San Servolo.

Venerdì 13 maggio l’inaugurazione alle 9.30 di un’intera giornata presso il Teatrino di Palazzo Grassi, con al centro appuntamenti in cui si parlerà di guerre, dello sconquasso che al loro seguito inonda le esistenze in troppi luoghi e tempi tutti uguali, dei profughi, dei disertori, dei dissenzienti tutti in carico alla psichiatria, tutti ugualmente “da internare” in “Follie di guerra” (ore 10) con Bruna Bianchi, storica e docente all'Università di Ca' Foscari, Gloria Nemec, docente e ricercatrice di storia sociale, e Peppe Dell'Acqua, psichiatra, già Direttore del Dsm di Trieste e della Collana 180, edizione Alphabeta Verlag; condurrà l’incontro Marina Maruzzi.

Alle 18.00, invece, al centro saranno gli “esili senza ritorno” e un dolore “al confine con la follia” che si fa poesia e luce nella lingua straordinaria della poetessa di origine Jenische Mariella Mehr, in dialogo con la traduttrice e scrittrice Anna Ruchat e con la documentarista e regista Valentina Pedicini.

La sera (ore 21.00) nell’evento dal titolo “Ognuno potrebbe” Michele Serra (nella foto) metterà in evidenza la sonnolenza quotidiana e le distanze inavvertite che il contatto virtuale cuce intorno a ciascuno di noi, facendoci prigionieri di gigantesche rotonde di pensiero che troppo spesso ci impediscono di parlarci, ascoltarci, rifletterci l’uno nell’altro. Dialogherà con lui Anna Poma.

Il programma completo e altre informazioni su: www.festivaldeimatti.org, info@con-tattocooperativa.it e tel. 338.860.39.21; Facebook: Festival-dei-Matti.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203