Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 29 Aprile 2016

Scultura-provocazione a Jesolo: un bimbo di sabbia riverso sulla spiaggia


“W

elcome” è il titolo dell'installazione fotografica realizzata dall'artista Carlo Pecorelli con la sabbia dell'isola di Lampedusa (Ag). La scultura raffigurata sull'arenile di Jesolo rappresenta un bimbo riverso sulla durezza della battigia e sull’ingresso di un pontile di Jesolo, icona lignea della città balneare.

L'opera utilizzata nella performance fotografica compiuta dallo scultore Carlo Pecorelli ha dimensioni contenute ma racchiude per l’artista un forte significato connesso con l'alterità dei popoli ed ispirato all’attualissima tematica degli sbarchi degli immigrati sulle coste più a sud d'Europa.

“Il bimbo riverso raffigura l'estraneità al contesto vacanziero” spiega Pecorelli “è simile ad un detrito antropomorfico, abbandonato in balia degli elementi marini e circondato da una sconcertante indifferenza che fa scomparire l'opera che volutamente mimetizza la sua materia con la sabbia essendo composta della stessa sostanza”.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203