Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 18 Marzo 2016

Venezia: al Malibran, da domenica, "Il ritorno dei chironomidi" di Giovanni Mancuso


È

in prima esecuzione assoluta la rappresentazione del Ritorno dei chironomidi, spassosa «opera entomo-apocalittica a lieto fine» del compositore veneziano Giovanni Mancuso, proposta nell’ambito del progetto «Il Malibran dei piccoli»: un nuovo allestimento della Fenice costruito ad hoc sui migliori talenti del Conservatorio di Venezia, strumentisti, cantanti e attori – dai più giovani allievi dei corsi pre-accademici fino a quelli dei corsi superiori – e destinata anche a un pubblico di giovanissima età.

Tre le recite in programma al Teatro Malibran nell’ambito della Stagione Lirica e balletto 2015-2016: quella di domenica 20 marzo 2016 alle ore 11 è dedicata alle famiglie, mentre le recite di martedì 22 e mercoledì 23 marzo 2016 alle ore 10.30 sono riservate alle scuole.

La nuova produzione lirica della Fenice rivolta al giovane pubblico e realizzata in collaborazione con il Conservatorio Benedetto Marcello – a pochi giorni dal successo delle Cinesi di Gluck, che ha visto la partecipazione di migliaia di ragazzi – va in scena con la regia di Francesco Bellotto, le scene di Serena Rocco, i costumi di Carlos Tieppo, le luci di Fabio Barettin e la regia del suono a cura di Giovanni Dinello e Giacomo Sartori. Il compositore Giovanni Mancuso è alla testa del Chironomids Outerspace Group del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia.

Il ritorno dei chironomidi ha come protagonista un delirante caleidoscopio di disparati e bizzarri personaggi capaci di trasformare il reale spazio del teatro nel quale va in scena l’opera, in una scatola magica dove l’oppressione si trasforma in libertà. Il tiranno Boo-oo e i suoi ministri corrotti tengono sotto scacco la città di Zakazik trasformandola in un plumbeo accumulo di merci inutili. Anche l’ultimo teatro sta per essere riconvertito in uno spaventoso centro commerciale. Ma un ultimo manipolo di strani personaggi resiste all’assedio. L’arrivo improvviso dell’alieno che viene salutato come il tanto atteso liberatore si rivela un’amara illusione. La salvezza arriverà, inaspettatamente, da quei piccolissimi insetti dal nome altisonante e misterioso che nessuno ricorda più. La principessa dei chironomidi guiderà l’enorme nuvola di piccoli moscerini contro gli oppressori costringendoli a fuggire.

Il cast è composto da Nicholas Isherwood (Boo-oo), Elvis Fanton (Chissinger), Serena Bozzo (Holywitch), Fernanda Girardini (Surminda), Wang Cheng Long (Sun Ra), Alba Dal Collo (Crig-Verità), Paolo Ingrasciotta (San Giuseppe da Copertino), Debora Petrina (l’alieno), Andrea Biscontin (Moondog), Francesco Basso (Placido, il cammello), Claudia Graziadei (prima donna col carrello), Amy Gasparetto (seconda donna col carrello e una voce dai palchi), Giovanni Sparano (Rabbi Aqiva), Nikolay Statsyuk, Diego Rossetto, Marco Barbon (tre guardie), Maura Capuzzo (voce del megafono); Nina Baietta, Giacomo Gallo, Margherita Carlon, Sofia Centenaro, Marcello Alemanno, Maya Oganian, Maria Teodoro interpretano i manifestanti e la Sun Ra Band.

I biglietti per la prima del 20 marzo 2016 (posto unico numerato adulti € 10,00, bambini € 5,00, riduzione adulti che accompagnano più di due bambini € 7,00) sono in vendita nelle biglietterie Venezia Unica (Teatro La Fenice, Rialto linea 2, Piazzale Roma, Tronchetto, Lido, Mestre, Dolo, Sottomarina, Abano Terme), in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza, tramite biglietteria telefonica (041 2424) e biglietteria on-line (www.teatrolafenice.it), e un’ora prima dell’inizio dello spettacolo nella biglietteria del Teatro Malibran. Per accedere alle recite dedicate alle scuole del 22 e 23 marzo 2016 rivolgersi a formazione@teatrolafenice.org.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203