Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Lunedi, 25 Gennaio 2016

Mirano ricorda, mercoledì 27 con le Acli, il sindaco martire e la moglie


M

ercoledì 27 gennaio alle ore 20.45, presso la Sala Consiliare nella Barchessa di Villa Errera, un appuntamento promosso dal Circolo Acli di Mirano assieme al Comune, al Centro Pace e all’Associazione Pardes, in occasione della Giornata della Memoria vedrà protagonisti due eredi dei perseguitati, legati in maniera stretta alla storia di Mirano: Susanna Errera e Tobia Ravà, che dialogheranno con il presidente del Circolo Acli Paolo Tonello. Introdurrà l’incontro la Delegata alla Cultura, Renata Cibin, concluderà il Coordinatore del Centro Pace, Vincenzo Guanci.

<La giornata della memoria dedicata alla Shoah – spiega Paolo Tonello, presidente del Circolo Acli Mirano - tra poco, per motivi anagrafici, non avrà più testimoni diretti, né tra i perseguitati, né tra i carnefici. Non per questo il ricordo deve sparire con loro, ma dovrebbe diventare eredità comune, da conservare e mantenere come patrimonio condiviso, anticorpo contro l’orrore>.

In occasione del giorno in cui si celebra la liberazione di Auschwitz, verrà ricordato che la scia di sangue e di violenza della Shoah non è scorsa lontana dal nostro territorio, ma ha attraversato anche la storia di Mirano.

L’avvocato Susanna Errera, che partecipa per la prima volta ad un incontro pubblico su questo tema, è infatti la nipote di Paolo e Nella Errera, cui l’Amministrazione Comunale nel 2007 ha dedicato una piazza. Paolo fu Sindaco di Mirano per vent’anni, la moglie Nella impegnata in opere di filantropia per la comunità. Durante la Seconda Guerra Mondiale decisero di rimanere comunque, per aiutare altri perseguitati a fuggire all’estero, fino alla loro cattura e deportazione in campo di concentramento, da dove non fecero più ritorno.

La madre di Tobia Ravà fuggì alle persecuzioni trovando invece rifugio in un convento di suore cattoliche. Per l’occasione Tobia Ravà, artista di fama internazionale, ha anche generosamente concesso la stampa sul manifesto della serata della sua opera “l’Albero di Luna”, creata per la mostra sulla Shoah organizzata dal Museo di Correggio (RE). Un’opera di Ravà è stata anche donata dalla Comunità Ebraica di Roma durante la visita a Papa Benedetto XVI.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203