Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 22 Gennaio 2016

Mestre: Iusve, all'università salesiana il primo master in educazione alla sessualità


C

he aspetti coesistono nella sessualità umana, da un punto di vista psicologico, educativo, medico e affettivo? Ma anche: come viene vissuta da un punto di vista psichico, fisico e sociale la sessualità dalle persone disabili?

Ad occuparsi di questo e di altri aspetti importanti come la «frontiera» della sessualità nella dimensione del carcere sarà a partire dal 2016 il Master universitario in sessuologia consulenza ed educazione sessuale dello Iusve, l'Istituto universitario salesiano di Venezia, con sede alla Gazzera.

I corsi sono riservati a psicologi e medici. «Attualmente in Italia non vi è alcun Master universitario di questo tipo e l’argomento della sessualità è ancora poco trattato nelle università italiane, anche nei corsi di laurea in psicologia e medicina – spiega Giulia Marella, coordinatrice didattica e tutor d’aula del Master - la nostra proposta soddisfa un’esigenza concreta dei professionisti che già operano sul territorio».

Il Master verrà inaugurato sabato 23 gennaio in Aula magna di Iusve con un convegno in cui si faranno conoscere le linee guida del corso. Durante i due anni di frequenza gli iscritti seguiranno corsi di «Salute e sessualità»; «Disfunzioni sessuali»; «Antropologia ed etica», laboratori di «Sessualità e disabilità» e pure di «Identità di genere» con professionisti che si occupano già di questa tematica nei vari ambiti della disabilità psichica, fisica e di tipo sociale.

Ma perché proprio Iusve? «L’università con tale Master, vuole sottolineare l’importanza degli aspetti educativi unitamente a quelli clinici e trattamentali – spiega don Nicola Giacopini, direttore del dipartimento di psicologia dello Iusve – questa è la nostra peculiarità». «Puntiamo a sviluppare due aspetti – chiarisce Salvatore Capodieci, direttore del Master – uno preventivo ed educativo e uno clinico. L'obiettivo è formare professionisti in grado di risolvere difficoltà esistenti ma anche persone preparate dal punto di vista dell'affettività».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203