Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 13 Gennaio 2016

I detenuti sospesi: la loro attesa in un video


D

omani, forse: questo il titolo del video artistico di 8 minuti che sarà presentato venerdì 15 gennaio alle ore 15 nella Casa Circondariale di Padova e realizzato con i detenuti da Tam Teatromusica, durante il laboratorio “Io era tra color che son sospesi”. 

Dopo vent’anni di attività teatrale presso il Carcere Penale Due Palazzi, Tam Teatromusica nel 2014 ha dato vita a un progetto socio educativo dedicato alle persone detenute nella Casa Circondariale e che si è svolto dal novembre 2014 al novembre 2015, grazie al sostegno della Regione del Veneto. Il lavoro è stato ideato e condotto da Flavia Bussolotto, Loris Contarini e Raffaella Rivi, con l'aiuto di Nicolò Serafin. Il video è stato realizzato da Raffaella Rivi.

Quello del Circondariale è un ambiente caratterizzato dalla sosta, dall’attesa e dalla sospensione, condizioni tipiche di coloro che sono in attesa di giudizio. E’ un luogo in cui è presente un flusso continuo di persone. Tam, dunque, porta anche in questo istituto la lunga esperienza maturata presso il Carcere Penale per offrire alle persone detenute nel Carcere Circondariale le stesse opportunità di coloro che sono detenuti nel Penale. Il video è allora il risultato di una riflessione condivisa con chi si vede privare la libertà proprio sul concetto di sospensione e attesa.

Punto di partenza l'idea che la casa circondariale sia per sua natura una sorta di limbo e il verso di Dante che dà il titolo al progetto restituisce con efficacia la condizione di recluso in attesa di giudizio. Si è scelto di considerare questi temi come metafora di una condizione esistenziale universale.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203