Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 1 Gennaio 2016

Lido di Venezia, bagno di buon 2016 per quaranta ibernisti


L

a temperatura dell’acqua era di 6 gradi, quella dell’aria 7. Si è rinnovata comunque la tradizione del tuffo in acqua, sulla spiaggia del Lido di Venezia, per quaranta ibernisti in primo giorno dell’anno. Così è stato dato il benvenuto al 2016 (nelle foto di Riccardo Roiter Rigoni e Giovanni Battista Vianello).

La splendida giornata di sole ha portato in riva al mare ben 2500 persone per partecipare all’edizione numero 38 degli “Auguri di Capodanno” 2016. La manifestazione è promossa dalla municipalità del Lido e Pellestrina, con il sostegno di Vela e il supporto logistico dell’associazione Protezione civile del Lido. Prezioso anche il supporto di alcuni storici sostenitori dell’iniziativa: fratelli De Bortoli Blue Moon, Venezia Catering, Musica Nova, enoteca La Stiva, Venezia Spiagge, hotel Mabapa, Costruzioni Ettore Bertoldini, salumeria Da Ciano Gran Viale.

Fu, però, l’avvocato veneziano, Francesco Mario d’Elia a inventare e organizzare le prime edizioni, prima di passare il testimone al professor Giorgio Pecorai che, per alcuni decenni, ne è stato un appassionato regista. Il gruppo degli ibenisti, con in testa il presidente Gianni Arciprete, ha sfidato le gelide acque dell’Adriatico.

Non solo veneziani anche belgi, canadesi, inglesi, olandesi e argentini. Tutti uniti in un abbraccio di pace.  Al rientro dal bagno spazio ad alcune premiazioni: l’assessore comunale Michele Zuin, insieme al presidente della municipalità del Lido e Pellestrina, Danny Carella, al consigliere delegato del sindaco per le isole, Alessandro Scarpa Marta, e al presidente di Vela, Piero Rosa Salva, hanno consegnato alcuni riconoscimenti.

Premiati un bambino belga di 10 anni, Yannis Laloy (ibernista più giovane), una donna canadese (bagnante che arrivava da più lontano) e l’ibernista più anziano, il veneziano Enzo Marcelli di 73 anni. Per il rinfresco finale i volontari della Protezione civile del Lido hanno portato in tavola circa 200 chili di cotechino, 20 di lenticchie, innaffiati da 180 litri di vino. Serviti più di 3000 piatti. E per i bambini bolle di sapone giganti, un clown e la novità al rinfresco, della cioccolata calda.  (L.M.)
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203