Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 24 Dicembre 2015

Ca' Foscari: nel 2016 via ai lavori per la casa studentesca a S. Marta


L’

Università Ca’ Foscari Venezia approva il bilancio di previsione per l’anno 2016 e il bilancio triennale 2016-2018: una manovra da 155 milioni di euro di fatturato per l’anno 2016 e di oltre 443milioni di euro nel triennio. A questi numeri si aggiungono interventi in edilizia per una cifra di 65 milioni di euro a bilancio nel 2016 comprensivi del finanziamento MIUR di 22 milioni di euro per la residenza studentesca del Campus Economico San Giobbe.

Per Ca' Foscari, che presenta uno stato patrimoniale di 347 milioni di euro e un patrimonio netto di 159 milioni di euro, si tratta del secondo bilancio in contabilità economico-patrimoniale ma è già dal 2011 che sperimentalmente l'Ateneo ha introdotto questa gestione richiesta dalla normativa nazionale.

Con il bilancio preventivo 2016 Ca’ Foscari persegue le proprie linee strategiche investendo in ricerca e nel sostegno allo studio: l’ateneo per il prossimo anno mette a bilancio oltre 23 milioni di euro per borse e altri interventi per il diritto allo studio assegnando in particolare ulteriori 14 borse di dottorato per il 32° ciclo in aggiunta alle 47 attuali e anticipando l'80 per cento dei fondi regionali per le borse di studio. Il capitolo, nel suo complesso, incide per il 16 per cento sul totale dei costi sostenuti dall’Ateneo.

Michele Bugliesi, Rettore di Ca’ Foscari, afferma: «Il bilancio di previsione annuale 2016 e triennale 2016-18 si sviluppa lungo le linee strategiche dell’Ateneo, investendo nell’internazionalizzazione e nella ricerca, continuando a sostenere una offerta didattica di grande qualità, fondata su programmi formativi attrattivi e un elevato livello di servizio agli studenti. Proseguiamo anche nelle politiche di investimento dirette ad accrescere il valore delle infrastrutture a disposizione dell’Ateneo, che ci consentiranno nel prossimo triennio di realizzare 1000 posti letto per studenti e migliorare la funzionalità dei nostri spazi. Il bilancio 2016 e triennale evidenzia anche importanti investimenti negli interventi per il personale e nelle politiche di reclutamento, volte ad attirare nuovi talenti e a valorizzare il personale interno».

Si mantiene inoltre consistente l’investimento in personale per la ricerca con oltre 1 milione di euro stanziati per assegni di ricerca di Ateneo. Fra le novità, l’iniziativa MarieCuriePlusOne che estende di un anno i contratti Marie Curie di giovani ricercatori con un finanziamento a carico del bilancio di Ateneo. Nel 2016 l’Ateneo investe inoltre risorse importanti per l’assunzione di docenti e ricercatori anche attraverso procedure di chiamata diretta, programmi di ricerca ERC e programma giovani ricercatori Montalcini.

Per quanto riguarda la composizione dei ricavi per l’anno 2016 la fonte prevalente è rappresentata dai contributi ministeriali (FFO – Fondo di finanziamento ordinario), 81 milioni di euro, che incide per il 52 per cento. A seguire la contribuzione studentesca che in termini di peso occupa il 23 per cento dei ricavi. Le entrate previste per il 2016 da contributi UE ammontano a 13,4 milioni di euro.

Per quanto riguarda i costi, la componente prevalente è rappresentata dalle retribuzioni al personale (46 per cento, mentre le le spese per iniziative per il diritto allo studio pesano per il 16 per cento sui costi per il 2016).

Il Piano degli investimenti, nel 2016, include un investimento di 1,9 milioni di euro in nuove risorse informatiche e una spesa di oltre 65 milioni di euro in interventi edilizi comprensivi dei 22 milioni di euro finanziati dal MIUR per la residenza universitaria del Campus economico San Giobbe e altri 4 milioni di euro fra il 2017 e il 2018.

Nel 2016 cominceranno i lavori per la realizzazione della residenza universitaria di Santa Marta con progettazione e realizzazione affidata a Fabrica SGR: un’operazione di housing sociale del valore di 40 milioni di euro (di cui 4 finanziati dal MIUR). Nel corso del 2016 è previsto inoltre il bando di gara per la costruzione dell’edificio Epsilon del Campus scientifico di via Torino a Mestre. L’edificio ospiterà aule, laboratori, studi e un salone mensa.

A gennaio inoltre verrà completato il trasferimento del Campus scientifico a Mestre con il trasloco degli studi dei docenti della Celestia. Nel corso del 2016, infine, verranno eseguiti gli interventi di manutenzione della sede di Ca' Bottacin.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203