Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 27 Novembre 2015

Più occupati e più compravendite: in Veneto riparte la casa


I

l settore delle costruzioni mostra alcuni segnali di risveglio in Veneto, sebbene resti ancora lontano un recupero, anche solo parziale, dei volumi di investimenti e occupazione persi durante gli anni della crisi. L’ultimo bollettino sulla regione elaborato dal Centro studi dell’Ance mostra variazioni tendenziali positive, riferite al primo semestre 2015, per quanto riguarda il credito e l’occupazione. L’indice della produzione in edilizia, tuttavia, non segnerà nemmeno nell’anno in corso un valore positivo. Si stima a fine anno un calo degli investimenti del 2%.

Torna a crescere il numero degli occupati in regione. Al 30 giugno 2015, il numero dei lavoratori delle costruzioni ha raggiunto le 149 mila unità, un +13% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e 11 mila unità in più rispetto alla rilevazione effettuata al 31 dicembre 2014. Ad eccezione del dato positivo del II trimestre 2010, il numero di lavoratori nelle costruzioni era in progressiva diminuzione dal 2008. Dall’inizio della crisi al secondo semestre 2015, il settore comunque ha perso circa 31 mila occupati.

Segnali positivi anche sul fronte del credito. I finanziamenti per investimenti registrati al primo semestre 2015 risultano cresciuti del 30,5% per l’edilizia residenziale e del 184,7% per quella non residenziale rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Anche in questo caso va sottolineato che il calo complessivo dall’inizio della crisi era stato consistente: il sistema creditizio nel 2007 erogava in Veneto 5 miliardi di euro di finanziamenti per investimenti in edilizia, nel 2014 il flusso di finanziamenti si era ridotto a 1,3 miliardi.

Si consolidano i segnali positivi nel mercato immobiliare residenziale (+9,4% di compravendite) e nei mutui erogati alle famiglie per l’acquisto di un’abitazione (+62%). La ripresa, invece, non coinvolge il settore dei lavori pubblici, ancora stazionari.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203