Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 27 Novembre 2015

Malattia di Parkinson: sabato 28 la si cura anche a teatro


L

a malattia di Parkinson, di cui si celebra sabato 28 novembre la Giornata Nazionale, è una patologia neurologica degenerativa molto diffusa nel mondo occidentale. E’ più frequente nell’età adulta e il numero di persone affette cresce in modo lineare con l’aumentare dell’età: colpisce 1 persona ogni 100.000 abitanti, se si valuta il complesso della popolazione; ma sale a circa 200 casi ogni 100.000 abitanti se si considerano le persone sopra i 50 anni, e sfiora i 1000 casi ogni 100.000 abitanti nella fascia di età compresa tra 60 e 70 anni: un “anziano” su 100 è quindi vittima del Parkinson.

Tali cifre sono purtroppo destinate a raddoppiare entro il 2030, a causa dell'invecchiamento della popolazione: “Il Parkinson è una vera e propria sfida sociale – spiega il Primario di Neurologia dell’Angelo, il dottor Rocco Quatrale – anche per il rilevante impatto economico della malattia. Infatti la malattia di Parkinson si situa al terzo posto fra le patologie neurologiche più rilevanti come costi sociali: in Veneto, questa patologia rappresenta la terza causa di ricoveri per acuti tra le malattie del sistema nervoso centrale con 2.505 ricoveri nel 2010, terza per numero di giornate di degenza con 26.757 giorni e seconda come numero di giorni fuori soglia con 6.293 giorni. Buona parte dei pazienti ricoverati in reparti per acuti sono quindi in una fase avanzata scompensata della malattia con periodi di degenza lunghi”.

Per il Parkinson, allo stato attuale delle conoscenze mediche, non c'è una cura risolutiva. Tuttavia la ricerca è molto attiva e promettente e con i farmaci attualmente disponibili i sintomi possono essere ben controllati per anni: “Nel nostro territorio – spiega il dottor Quatrale – è attiva una rete di Centri di alto livello per la diagnosi e la terapia delle malattie extrapiramidali. Ciò ha consentito alla Regione Veneto, unica regione italiana, di formulare una specifica delibera, la n. 1098 del 01.07.2014, volta in particolare alla identificazione di centri esperti nelle terapie avanzate della malattia di Parkinson. Tra questi centri è annoverato anche l’Ospedale dell’Angelo di Mestre dove già da anni si è consolidata una eccellenza nelle terapia chirurgica e nelle terapie infusionali sottocutanee e intra-digiunali”.

In un futuro non lontano la ricerca scientifica potrebbe fornire le basi per una soluzione radicale della malattia, per esempio attraverso l’utilizzo di trapianti di cellule o di sostanze in grado di far recuperare la funzione alle cellule degenerate. I trapianti di cellule fetali o staminali hanno determinato risultati controversi, mentre ulteriori aspettative si son create riguardo l’utilizzo di fattori neurotrofici, su cui però i recenti “trial clinici” son stati deludenti. Ulteriori tentativi terapeutici son comunque ancora in fase di sperimentazione nella comunità scientifica internazionale, ed è ragionevole ipotizzare risultati importanti nel prossimo futuro.

“I progressi delle neuroscienze e le speranze ad essi collegate non devono restare all'interno della cerchia degli addetti ai lavori. L'Ulss 12 Veneziana, di concerto con l'Associazione Parkinsoniani Associati della provincia di Venezia, già collabora in modo attento ed attivo in tale azione divulgativa, sia nella ricerca e attuazione di nuove terapie sia nell’affinare e ottimizzare i trattamenti esistenti. Lavoriamo insieme, inoltre, per un’apertura culturale verso le tecniche non tradizionali, sempre mantenendo l’attenzione alla aderenza scientifica di queste tecniche di cura”. Va in questo senso la proposta, nel pomeriggio del 28 novembre, del Gruppo Associato Teatro Amatoriale Parkinsoniani di Mestre, che intratterrà con uno spettacolo teatrale al Centro Kolbe i Parkinsoniani e i loro familiari, in presenza di esperti del settore dell’Azienda Ulss12 Veneziana, tra cui lo stesso Primario dottor Quatrale, e il dottor Giovanni Poles, del Nucleo Cure Palliative dell’Ulss 12.

Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203