Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Sabato, 21 Novembre 2015

La brama di potere deforma e uccide: l'omelia del Patriarca alla Salute, ricordando Valeria


"

In un clima di tristezza per i recenti fatti di Parigi e Bamako, la Chiesa che è in Venezia celebra la festa della “sua” Madonna, la Madonna della Salute. Un ricordo affettuoso va alla nostra carissima concittadina Valeria, a mamma Luciana, a papà Alberto, al fratello Dario; se lo gradite, oggi, siete in modo particolare nella nostra preghiera".

Lo ha detto subito, il Patriarca, all'inizio dell'omelia pronunciata durante la messa solenne nella basilica della Salute, sabato 21.

Mons. Moraglia ha descritto le ragioni di fondo dello smarrimento dell'uomo in questo nostro tempo: " Il potere, il possesso, la visibilità/notorietà personale: sono le tentazioni che Gesù vince all’inizio della sua vita pubblica (cfr. Mt 4, 1-11; Mc 1,12-13; Lc 4,1-13). È proprio dall’autoreferenzialità del potere, del possesso e della visibilità/notorietà che si afferma la cultura dello scarto che è cultura della violenza, del “disumanesimo” e, alla fine, anche del terrorismo"

Quando si scivola fuori dall'idea e dall'esperienza vera di umanità, gli esiti drammatici sono ad un passo. Precisa il Patriarca: "Per entrare nel numero degli scartati basta poco; ad esempio, non essere all'altezza delle performance richieste dalla nostra società dell’immagine, del consumismo e della competizione che - a partire da modelli culturali, sociali ed economici - accoglie oppure non accoglie e, addirittura, emargina e scarta secondo i dettami del pensiero unico dominante".

L'antidoto è il far proprio consapevole di un modello differente: "L’umanesimo cristiano, al contrario, suscita fraternità, al di là delle differenze, perché riconosce la comune origine degli uomini. Sì, la paternità di Dio ci impegna a riconoscere ciò che viene prima e ciò che va oltre il puro potere e il suo esercizio, tanto a livello culturale quanto economico e finanziario. Sì, c’è qualcosa di fronte a cui il potere - se è sano, se è umano - deve sapersi fermare e, questo qualcosa è, in realtà, qualcuno: l’uomo, che per il cristiano è l’immagine di Dio". 
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203