Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Lunedi, 2 Novembre 2015

Solidarietà al Lido: Rossano avrà una nuova roulotte


U

na nuova roulotte per Rossano, grazie alla solidarietà dei lidensi. Il custode del cantiere degli Alberoni del Lido di Venezia, era rimasto senza roulotte, la sua casa, a causa di un incendio. Ma la solidarietà di tante persone ha fatto sì che nel giro di pochi giorni siano stati raccolti i fondi per acquistarne una nuova.

La roulotte di Rossano era andata distrutta una decina di giorni fa: verso le sei del mattino, Rossano si era alzato per gettare le reti da pesca, come sua consuetudine, lasciando accesa e incustodita la stufetta; dopo pochi minuti dall’allontanamento, non più di un centinaio di metri, Rossano si è accorto di fiamme e fumo nero che iniziavano a farsi strada all’interno della roulotte, causati da un possibile cortocircuito della piccola stufa. Ha chiamato immediatamente i pompieri, mosso da un senso di sicurezza e responsabilità nei confronti del cantiere stesso, anche se l’incendio era quasi del tutto domato.
Ma la roulotte è andata distrutta. «Il morale è molto basso» racconta Rossano a GV. «Faccio ogni giorno del mio meglio, con la pesca, il mio lavoro e tutte le mie abitudini giornaliere, per tirarlo su».
E non è solo ad affrontare questa sfida: in una sola settimana sono arrivati, infatti, tutti i fondi necessari per l’acquisto di una nuova roulotte, grazie alle tante persone che gli vogliono bene.

«I soldi sono stati raccolti in soli 5 giorni», spiega Valerio Frau, responsabile della raccolta fondi. «Abbiamo addirittura dovuto dire “stop” a molti, perché la cifra stabilita era già stata raggiunta. Ora non ci resta che scegliere la migliore, delle tre a cui abbiamo pensato». Rossano quindi potrà a breve ricever le chiavi della sua nuova casa. Lui non l'ha ancora vista, sa solo che sarà più grande della precedente. «Rossano è sempre stato un uomo carismatico e amato da tutti, soprattutto tra Chioggia e Lido, dove ha la sua famiglia; è anche molto forte, ne uscirà più forte di prima», racconta Tommaso, un amico di Rossano. Le parole dell'amico fanno capire la sua scelta: lui infatti, può definirsi in tutto un senzatetto per scelta; nonostante la possibilità di poter vivere in un posto caldo e accogliente, ha sempre preferito vivere sereno e libero, nella semplicità della sua solitudine, senza mai perdere i suoi cari.
Momentaneamente, vive in una parte del cantiere allestita appositamente per ospitarlo, mentre la vecchia roulotte è in fase di smantellamento.
Mariangela Da Campo Cappellesso
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203