Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Sabato, 10 Ottobre 2015

Brugnaro: ecco cos'ho fatto in cento giorni da sindaco


I

primi 100 giorni in archivio e i prossimi 100 fino a Natale e oltre già in cantiere, come ha spiegato a ruota libera per quasi un’ora il Sindaco Brugnaro alla vasta platea accorsa al Centro le Grazie di Mestre stamattina, sabato 10 ottobre, in occasione della presentazione del bilancio dell’attività dei primi 100 giorni della Giunta.

Sono 963 gli atti presentati tra Giunta e Consiglio in 15 settimane di vita (con l’estate in mezzo) in questo primo scorcio di consigliatura: da 20 mila euro tirati fuori per il roto della cuffia per salvare un pezzo di tradizione di Venezia come le società remiere ai libri sull’identità di genere tolti dagli asili nido, dall’asfaltatura di molte strade e l’eliminazione del porfido in Piazza a Carpenedo passando per lo spegnimento – per il momento solo nei weekend – della Ztl e l’abbassamento dei costi orari per parcheggiare sulle strisce blu a Mestre fino all’arrivo del tram a Venezia, alla chiusura del buco del Palazzo del Cinema al Lido e al ritorno dello Stadio Baracca – alienato dalla Giunta precedente - nella piena proprietà del Comune grazie a una trattativa personale di Brugnaro con la Est Capital.

"Ho dovuto anche gestire la partita della Città Metropolitana organizzando e seguendo le elezioni per i consiglieri della Città Metropolitana che si sono tenute nel pieno dell’estate; inoltre sto pure facendo le veci del Direttore Generale anche se a breve verrà fuori il bando per scegliere quello nuovo. E non dimentichiamo che stiamo predisponendo il Bilancio 2016, ha ricordato Brugnaro.

Ma in questi primi mesi non è mancato nemmeno qualche brusio di sottofondo di categorie non contente di come il Sindaco stia gestendo certi dossier, spesso più dal punto di vista del metodo che del merito: ci sono le lamentele delle associazioni di categoria dei commercianti della terraferma, non contenti di aver visto cancellati i mercatini in Piazza Ferretto a Mestre senza essere stati contattati al riguardo, neppure quando poi più volte a mezzo stampa hanno chiesto di poter incontrare il Sindaco. Oppure ecco le mamme di tanti bambini che si sono pubblicamente lamentate del rialzo del prezzo dei buoni pasto all’asilo. Secondo Brugnaro, purtroppo, nuovi buchi di bilancio scoperti analizzando i conti dopo l’insediamento della Giunta costringono a questa scelta; ma le mamme rammentano le promesse fatte in campagna elettorale sul blocco di questi aumenti…

E proprio a proposito del buco di bilancio da coprire, dato che tutto ciò che c’era da tagliare o aumentare è stato già fatto dal Commissario Zappalorto, ora il Sindaco Brugnaro ha proposto di vendere all’asta alcuni quadri di arte moderna, per esempio un Klimt e uno Chagall di Ca' Pesaro.

Ci si augura - commenta il sindaco - che il Ministro ai Beni Culturali Franceschini, che ha rigettato questa ipotesi, e il governo abbiano recepito il messaggio e sblocchino i fondi dovuti a questa città visto che la Legge Speciale è formalmente in vita ma non più finanziata da parecchi anni.

Sempre il Ministro Franceschini pochi giorni fa aveva ventilato l’ipotesi di trasferire le crociere a Trieste col rischio di far perdere a Venezia oltre 5mila posti di lavoro. Il Sindaco Brugnaro ha voluto tranquillizzare gli animi. Forse anche per evitare polemiche col Governo in questo momento di vigilia dell’importante convegno sui cambiamenti climatici del prossimo 16 ottobre a Palazzo Ducale a Venezia con l’esclusiva cena per 40 Ministri degli Esteri da tutto il mondo alla presenza anche del Premier Renzi. E probabilmente sarà proprio quella la sede in cui il Sindaco Brugnaro inizierà a intavolare in maniera diretta una più ampia trattativa col Presidente del Consiglio sulla salvaguardia del capoluogo lagunare per arrivare ad avere dei finanziamenti regolari che, oltre a permettere di poter finalmente gestire la città, possano allentare il fardello del Patto di Stabilità. (Marco Monaco)
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203