Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 18 Settembre 2015

Manifattura veneta ok: export a + 4,9% nel semestre. Ma crolla la Russia


L’

export manifatturiero veneto conferma il ruolo di locomotiva della nostra economia e si attesta, a giugno di quest’anno, a 27.900 milioni di euro (dati relativi al primo semestre dell'anno).

Nel ranking nazionale è preceduto solamente dalla Lombardia (circa 54.322 milioni di euro) e pesa per ben il 14,1% sul totale Italia. In termini dinamici si posiziona all’8° posto con una variazione di +7,1% rispetto al I semestre 2014. Le regioni più virtuose sono state Basilicata, Lazio e Molise. E’ questo il quadro che emerge dalla ricerca condotta dall’ufficio studi di Confartigianato Imprese Veneto sui dati Istat appena rilasciati.

Nel dettaglio provinciale regionale, in questo momento a soffrire è Padova che, diversamente dal 2014, ha però evidenziato una dinamica in leggera espansione (+1,6%). La migliore è stata invece Belluno (+13,1%), seguita da Treviso (+9,3%). La maggior parte dell’export made in Veneto proviene dalle province di Vicenza (8.576 milioni di euro) e Treviso (5.797 milioni di euro).

I Paesi della UE28 fanno ancora la parte del leone visto che circa il 58% delle esportazioni manifatturiere venete è diretto verso di loro ed hanno aumentato di +6,2% le loro importazioni dal Veneto con punte in Regno Unito (+18,0%), Polonia (+13,5%) e Spagna (+12,4%). La Germania, con un aumento pari a +3,7%, si conferma il principale Paese importatore intra UE (13,2% dell’export veneto); segue la Francia, con il 9,8% dell’export manifatturiero veneto. Diminuisce invece di -2,1% l’export verso l’Austria e di -1,8% quello verso la Romania. Malissimo la Russia: - 31%.

Ma è l’export manifatturiero extra UE a registrare l'aumento più significativo, +8,5%. Incremento imputabile al traffico verso: Messico (+30,9%), Stati Uniti (+23,0%), Cina (+13,5%), Turchia (+10,0%) e Svizzera (+9,8%). In sensibile calo invece l’export verso la Russia (-31,4%); più contenuto invece il dato relativo ad Hong Kong (-3,1%).

Considerando in dettaglio i settori di attività economica (manifatturieri e non), quelli che hanno contribuito maggiormente all’export veneto sono: Macchinari ed apparecchiature (19,7%), prodotti alimentari (+12,5%), bevande (+10,6%), articoli in pelle -escluso abbigliamento- e simili (9,1%).
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203