Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 16 Settembre 2015

Si faccia un vero collegamento ciclabile tra Mestre e Venezia: in un giorno 350 firme on line


S

ono già quasi 350, alle 17.45 di mercoledì 16, i firmatari della petizione on line indirizzata al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, all'assessore comunale alla mobilità Renato Boraso e al ministro dei Trasporti Graziano Delrio.

La petizione, che già al suo primo giorno in rete si avvia a ottimi risultati numerici, domanda che si faccia un vero collegamento ciclabile e pedonale tra Mestre e Venezia.

La petizione, redatta e posta all'attenzione del web da Paolo Bonavoglia, socio della Fiab (Federazione Amici della Bicicletta di Venezia-Mestre) afferma che «i ciclisti usavano ed usano tuttora come ciclabili i vecchi marciapiedi del ponte della Libertà, che però sono incompleti e terminano molto prima di piazzale Roma. Ora si sta lavorando a una passerella a sbalzo a doppio senso, che completerà la ciclabile sul lato meridionale del ponte».

Ma il problema «critico e cruciale non è tanto la ciclabile sul ponte, ma l'accesso ciclabile al ponte; senza di questo anche la nuovissima passerella risolve ben poco; il ciclista che tenti di arrivare a Venezia si trova costretto a pedalare negli 800 metri tra via dell'Idraulica e il ponte sulla trafficatissima SR 11, dove non c'è nemmeno una corsia laterale. E il ciclista che da Venezia usi la ciclabile per raggiungere Mestre dovrà fermarsi ai Pili, oppure proseguire contromano, commettendo un'infrazione e con grave pericolo».

A peggiorare le cose per il ciclista arriva ora il tram per Venezia: «La rotaia del tram è stata realizzata sulla destra della SR 11 senza lasciare alcun ulteriore spazio a destra; con il tram in funzione non ci sarà né per il tram, vincolato alla sua rotaia, né per il ciclista, stretto a destra, alcuna possibilità di spostarsi; non avendo realizzato la ciclabile insieme alla sede tranviaria, si è creata una assurda situazione di conflitto tra due forme di mobilità sostenibile come tram e bicicletta».

Situazione di conflitto simile, anzi peggiore, sul cavalcavia di San Giuliano – rileva il testo - «dove altissimi guardrail hanno ridotto la strada ad un budello dove ci passa di stretta misura solo il tram (vedi foto). Chiediamo quindi che sia finalmente completata la ciclabile per Venezia».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203