Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 3 Settembre 2015

Sabato 5, in San Salvador, musica sacra in omaggio a Caterina Cornaro


S

abato 5 settembre, alle ore 20, nella chiesa di San Salvador a Venezia, avrà luogo un concerto di musica per la Regata Storica: “Omaggio a Caterina Cornaro, Regina di Cipro”, tradizionale appuntamento culturale promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Musica Venezia, offerto alla città di Venezia. Ingresso libero.

Ogni anno nella prima domenica di settembre si svolge a Venezia la grande Regata Storica. Il momento più spettacolare della giornata è la sfilata del corteo acqueo dei “bissoni”, imbarcazioni a otto remi addobbate con figuranti sfarzosamente vestiti. Alla fine della processione c’è il Doge, in tunica e mantello rosso e oro con il Corno ducale sul capo. Quattro ambasciatori orientali e otto damigelle scortano Caterina Cornaro, regina di Cipro. Il corteo rievoca le trionfali accoglienze tributate a Caterina Cornaro, quando ritornò a Venezia e fece dono del suo regno alla Serenissima.

Caterina Cornaro apparteneva a una importante famiglia, che teneva legami commerciali con Cipro. Ancora giovane sposò il Re di Cipro, ma soltanto un anno dopo il suo arrivo sull’isola il Re morì, e poi anche il piccolo figlio della giovane. Con l’aiuto dei veneziani governò per quindici anni, fino a quando la Spagna non minacciò d’impadronirsi dell’isola. Caterina rientrò a Venezia e donò il suo regno al Doge, passando poi il resto dei suoi anni ad Asolo, intrattenendo poeti e musicisti famosi alla sua corte. Morì a Venezia, nel suo palazzo di San Cassiano, dove si era rifugiata quando l’Imperatore Massimiliano diventò una minaccia per la Repubblica.

L’Associazione Culturale Musica Venezia presenta nell'occasione un concerto di musica sacra nella chiesa di S. Salvador, dove Caterina Cornaro riposa. In suo omaggio, l’Ensemble Musica Venezia eseguirà due versioni del “Salve Regina”, una di D. Scarlatti e una di G. B. Pergolesi, interpretate dal contralto Giovanna Bragadin (nella foto), accompagnata da Maria Luise Barbon e Pervinca Rista (violini), Gioele Gusberti (violoncello), Marta Traversi (viola), e Marija Jovanovic (clavicembalo).

Si potranno ascoltare anche due brani strumentali, il Concerto in do maggiore per violoncello del veneziano Antonio Vivaldi, eseguito dal solista Gioele Gusberti, e la Sonata no. 1 per due violini e basso continuo di Domenico Gallo, opera raramente eseguita, che Stravinsky usò come spunto per alcune parti del suo balletto Pulcinella. La sonata fu per molti anni attribuita a Pergolesi, finché ricercatori non scoprirono che apparteneva invece ad una raccolta di dodici sonate composte da Gallo. Il concerto sarà preceduto dal racconto dell’affascinante storia di Caterina Cornaro, scritto da Roberta Reeder. L'ingresso è, appunto, libero.

Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203