Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 27 Agosto 2015

Convenzione tra Cai ed Enel: energia da rinnovabili ai rifugi e ai bivacchi sulle Alpi venete


F

irmato l’accordo tra il Club alpino italiano ed Enel per garantire alle Sezioni e ai rifugi del CAI di tutta Italia la fornitura di energia elettrica proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili, riducendo così la quantità di CO2 immessa nell'atmosfera.
 
Per le 50 sezioni, i 52 rifugi e i 15 bivacchi alpini presenti in Veneto riduzione delle emissioni annue di anidride carbonica per circa 36 tonnellate.

A livello nazionale, Enel e l'Associazione di Alpinisti fondata nel 1863 hanno stimato che, rifornendo di energia prodotta da fonti sostenibili la sede centrale del CAI, le 511 sezioni sparse in tutta Italia e i 774 rifugi e bivacchi alpini e appenninici, si potrà evitare di immettere in atmosfera circa 430 tonnellate annue di CO2, uno dei principali gas responsabili dell’effetto serra.
 
Già nei mesi scorsi sono partite alcune sperimentazioni in questa direzione. Presso il rifugio Cai di Corno del Renon, in provincia di Bolzano, è stato installato il "Trinum", un sistema termodinamico cogenerativo a concentrazione in formato compatto, realizzato nell’ambito di una partnership di Enel Green Power, che non soltanto impiega la metà della superficie occupata dai tradizionali pannelli, ma che, a parità di potenza nominale installata, è in grado di produrre il 40 per cento di energia in più.
 
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203