Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 5 Agosto 2015

Venezia, all'Ospedale civile c'è la nuova cavana coperta per le emergenze


E’

completato ed entra in funzione il nuovo approdo per le idroambulanze all’Ospedale Civile. Grazie al nuovo approdo, ha spiegato il Direttore Generale dell’Ulss 12, Giuseppe Dal Ben, chi arriva in idroambulanza può ora essere sbarcato e accompagnato fin dentro l’Ospedale al riparo dalle intemperie, in condizioni molto migliori di quanto poteva accadere in passato, quando il trasbordo avveniva all’aperto, in un luogo molto esposto al vento, alla pioggia e agli altri eventi atmosferici.

In più, il nuovo approdo, presentato martedì 4 agosto, consente di operare nel rispetto della privacy degli utenti in arrivo: nella nuova “cavana” infatti le operazioni di sbarco compiute dai sanitari sono protette dalla vista di chi transita sulle Fondamenta Nuove; si offre finalmente così agli utenti dell’Ospedale quella giusta misura di riservatezza e di rispetto che deve caratterizzare sempre le strutture sanitarie, e che il vecchio approdo non garantiva.



Il nuovo approdo è costituito da tre corpi connessi. Il primo corpo è la vasta “cavana” in cui le idroambulanze in arrivo possono entrare con ampio spazio di manovra, per poi ormeggiarsi. E’ sotto la “cavana” che avviene lo sbarco del paziente, trasportato in barella o sulla tipica sedia usata dal Suem veneziano per i trasferimenti.

La seconda parte della nuova struttura è il collegamento protetto, coperto su tutti i lati, che attraversa la fondamenta, e grazie al quale il paziente viene “introdotto” nell’area ospedaliera: un sistema meccanico automatizzato consente ai sanitari di chiudere su tutti i lati, quando necessario, questo collegamento che attraversa la fondamenta, trasformandolo di fatto in una corsia riservata al passaggio degli utenti in barella.

Segue, come terzo corpo della nuova struttura, il lungo corridoio, anche questo coperto e completamente riparato, che attraversa lo spazio aperto tra il le Fondamenta Nuove e il Padiglione Neurodermo, e conduce fino all’area del Pronto Soccorso.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203