Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Lunedi, 3 Agosto 2015

Mestre: all'Angelo le informazioni si leggono su QRCode


A

nche all’Ospedale dell’Angelo arrivano i “QRCode”. I grandi pannelli installati nei giorni scorsi all’ingresso, al Pronto Soccorso e al Centro Prelievi costituiscono un’ulteriore modalità di comunicazione all’utenza.

Questi “segni grafici” chiamati “QRCode” o “Codici QR”, sono particolari evoluzioni dei “codici a barre”, e sono dei grandi contenitori di informazioni, che vengono lette dai dispositivi digitali. I Codici QR dell’Ospedale, nello specifico, vengono letti dagli smartphone, e trasferiscono sullo smartphone le informazioni relative ai servizi in cui sono collocati, appunto l’Info Point, il Centro Prelievi e il Pronto Soccorso.

Rispetto ad un normale cartello o a un dépliant, cioè alle normali modalità di comunicazione di un servizio, presentano due grandi vantaggi: in primo luogo possono offrire informazioni in quantità non limitata, poiché collegano ad uno spazio digitale che è potenzialmente infinito; in secondo luogo possono offrire informazioni sempre aggiornate perché ogni modifica – un cambio d’orario, un nuovo numero di telefono, o qualsiasi altra correzione – viene apportata nel testo digitale, e quindi letta in tempo reale sul device (in questo caso sul cellulare) di chi sta consultando le informazioni attraverso il QRCode.

Ognuno dei tre QRCode che gli utenti incontrano all’Ospedale dell’Angelo dà informazioni differenti. Il Codice QR all’ingresso è la porta che conduce ad informazioni sull’accoglienza, sui percorsi verso i punti di principale interesse, ma anche sul Patto di Ospitalità che vige nell’Ospedale dell’Angelo e su consigli per buone pratiche di salute. Il QRCode collocato al Centro Prelievi offre a chi lo inquadra con il cellulare un collegamento diretto con le informazioni sul servizio, con gli orari, le modalità di consegna e di ritiro referti, la possibilità del ritiro dei referti online. Il QRCode collocato in Pronto Soccorso, infine fornisce informazioni relative all’attività del PS, alle a modalità di accesso, al triage, ai codici, alle procedure per il pagamento dei ticket.

In futuro, come detto, le informazioni fornite agli utenti attraverso questi Codici QR potranno essere implementate e modificate senza necessità di toccare le installazioni. Per “leggere” i QRCode dell’Angelo serve, sullo smartphone, una qualsiasi delle varie “app” per la lettura dei QRCode, che si possono scaricare gratuitamente e che servono a leggere tutti i QRCode in qualsiasi ambito.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203