Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 17 Luglio 2015

L'Ulss dichiara guerra alle liste d'attesa con le "prestazioni aggiuntive"


C

resce notevolmente, grazie all’impegno economico dell’Ulss 12 e della Regione Veneto, il numero di prestazioni ed esami che vengono messi a disposizione dell’utenza dall’Azienda sanitaria veneziana. Ad aumentare, nel 2015 rispetto al 2014, sono in particolare le prestazioni “aggiuntive”, cioè quegli esami e quelle prestazioni che l’Azienda sanitaria acquista, presso i propri medici, fuori dall’orario di lavoro; andandosi a sommare alle prestazioni istituzionali già previste, queste prestazioni “aggiuntive” permettono di rispondere in modo più ampio alle richieste degli utenti, facendo crescere le possibili date per chi richiede un esame. Aumentando con queste prestazioni “aggiuntive” il numero delle prestazioni offerte, l’Azienda sanitaria contribuisce quindi anche ad accorciare i tempi di attesa.

Già stanziati per il 2015 ben 870 mila euro. Poiché queste prestazioni “aggiuntive” sono pagate dall’Azienda, esse costituiscono un vero e proprio sforzo economico nell’interesse del cittadino. Sforzo che aumenta, ovviamente, aumentando il numero delle prestazioni “aggiuntive” acquistate.
Su questo tema, è già possibile un confronto tra i dati del 2014 e quelli del 2015: lo scorso anno le prestazioni “aggiuntive” acquistate dall’Azienda sono state 14.448, e per il 2015 ne sono state già deliberate e finanziate ben 18.088: si tratta di 18.088 esami radiologici, risonanze, TAC, mammografie, ecocolordoppler, elettromiografie e altre visite, che sono aggiunte a quelle già a disposizione dell’utenza, e che portano per il 2015 le prestazione complessive offerte ai cittadini ad un totale di circa 55.000.
Questo incremento di prestazioni avviene grazie ad un aumento dell’investimento dell’Ulss 12 su questo fronte: se per il tutto il 2014 l’Ulss ha investito in prestazioni “aggiuntive” circa 755 mila euro, per il 2015 l’Azienda sanitaria ha già deliberato uno stanziamento di circa 870 mila euro.

Molte prestazioni nelle fasce festive, prefestive e serali. Una parte consistente di queste prestazioni “aggiuntive” viene messa a disposizione dell’utenza negli orari prefestivi, festivi e serali: si tratta di esami radiologici, ma anche di prestazioni relative alla cardiologia, all’angiologia, alla chirurgia dermatologica. In questi orari prefestivi, festivi e serali, molto graditi dall’utenza, nel 2015 saranno effettuate circa 10.100 prestazioni “aggiuntive”, con un aumento dell’offerta notevolissimo: nel 2014 erano state 5.279.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203