Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 15 Maggio 2015

Sabato, a Venezia, un gazebo dell'Ulss contro l'ipertensione


S

ono 15 milioni in Italia le persone ipertese, e di queste tre su quattro sottovalutano il problema, non controllano la pressione, non si curano adeguatamente. Sabato 16 maggio, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’Ipertensione arteriosa e sui fattori di rischio cardiovascolare, l’Ulss 12 Veneziana aderisce alla Giornata mondiale contro l’Ipertensione arteriosa impegnandosi a Venezia con un’attività divulgativa all’esterno dell’Ospedale Civile. L’obiettivo è coinvolgere tutti i cittadini nella conoscenza di questo fattore di rischio che, sottovalutato, può essere causa di patologie importanti.

“Come Azienda sanitaria sentiamo che quella contro l’ipertensione – spiega il Direttore Generale, Giuseppe Dal Ben – è una sfida che giochiamo ‘fuori casa’, tra la gente, per sensibilizzare coloro che ancora non sono consapevoli che possono gestire con meno rischi la loro patologia. Siamo lieti di farlo mettendo in campo un’équipe e una struttura, il nostro Centro Ipertensione, che è un’altra delle eccellenze veneziane”.

L’XI Giornata mondiale contro l’Ipertensione arteriosa è promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League, ed in Italia dalla Società Italiana Ipertensione Arteriosa (SIIA). A Venezia, sabato 16 maggio l’Unità Operativa di Ipertensione e Patologie endocrine metaboliche angiologiche dell’Ospedale Civile sarà presente, proprio nel cuore della città, nella struttura in Campo San Salvador messa a disposizione dal Comune di Venezia dove sarà organizzato un meeting point.

Nella postazione, aperta dalle 9 alle 14, saranno presenti il Direttore dell’Unità Operativa, la dottoressa Cristiana Leprotti, e personale medico ed infermieristico che, a disposizione della cittadinanza, procederanno alla misurazione della pressione, senza necessità di impegnativa).

Sarà distribuito materiale informativo e divulgativo sul servizio offerto nell’Ospedale cittadino, sui rischi causati dalle cattive abitudini, sulle caratteristiche di un corretto stile di vita. Sarà inoltre possibile ricevere indicazioni importanti su come effettuare in modo corretto la rilevazione della pressione a casa propria.

All’iniziativa hanno aderito, anche quest’anno, le 101 farmacie del territorio dell’Ulss 12, che espongono i materiali informativi e divulgativi e offrono la misurazione della pressione gratuita.

L’ipertensione arteriosa. L’ipertensione arteriosa è un nemico silenzioso poiché nella maggioranza dei casi non dà disturbi e i sintomi si presentano solo dopo anni, magari quando la pressione ha già provocato danni all’organismo. Non è una malattia ma è un fattore di rischio “aggiuntivo”, rilevabile anche in pazienti giovani, ed è la principale causa di malattie cardiovascolari: infarto miocardico, ictus cerebrale, scompenso cardiaco, insufficienza renale ed altre patologie.

L’Istat stima che nel nostro Paese gli ipertesi siano circa 15 milioni, di questi solo il 50% è in trattamento farmacologico e soltanto il 25% ha un adeguato controllo della pressione arteriosa. Quindi 3 ipertesi su 4 non sono curati adeguatamente.

Non si devono perciò sottovalutare valori pressori fuori dalla norma, ma soprattutto ci si deve sottoporre ad un’adeguata terapia in caso di ipertensione arteriosa, che deve essere prescritta dal medico e che il paziente non deve assolutamente variare di sua iniziativa.

Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203