Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 7 Maggio 2015

Domenica 10, a Jesolo, una Festa dei Giovani "scatenata"


L

e iscrizioni giunte finora sono più di mille; e poi si attendono numerosi quelli dell'ultima ora, che raggiungeranno Jesolo domenica 10 maggio, per partecipare al Pala Arrex di piazza Brescia alla Festa dei Giovani 2015, la seconda con il Patriarca Francesco.
L'accoglienza e l'animazione, a partire dalle 9, scalderanno il cuore dei partecipanti, provenienti da ogni angolo della diocesi. Sarà la band dei Dots and Friends – conosciuta alle precedenti edizioni delle feste dei giovani e dei ragazzi – a proporre successi di artisti famosi, che aiutino a entrare nel clima della giornata, guidata dallo slogan “Scatena il cuore”.

E' un gioco di parole, naturalmente. Perché alla Pastorale giovanile interessa prima di tutto aiutare i partecipanti a togliere le catene che possono tener prigioniera la sede dei nostri sentimenti e delle nostre emozioni. «Vorremmo che la Festa dei Giovani – spiegavano don Pierpaolo Dal Corso e suor Antonella Reginato – fosse un’occasione per fare luce sul nostro modo di amare, di voler bene. La nostra affettività risente di molte cose che ci segnano nel cammino: la nostra infanzia, le ferite ricevute, il nostro rapporto con i genitori, con gli amici, l’ambiente in cui viviamo. Tutto questo può condizionare in positivo o, purtroppo, in negativo il nostro “cuore” ponendogli delle “catene”, quali la possessività, l’incapacità di donare gratuitamente, il mendicare approvazione e consenso, un certo disordine nel vivere la sessualità, la strumentalizzazione del corpo, l’invidia nelle relazioni, la sottomissione, la separazione tra il mondo degli affetti e la fede. Ecco il punto cruciale: togliendo Dio dal nostro cuore, siamo incapaci di voler bene. Da qui nasce la necessità di togliere dal cuore le catene che lo bloccano, di s-catenarlo. Come? Facendo entrare Gesù Cristo, l’unico che può insegnarci ad amare in modo vero e gratuito».

Il tema sarà lanciato attraverso una storia, messa in scena da un gruppo di sei attori, che da tre mesi ormai sta preparando la propria performance. Per non rovinare la sorpresa, diciamo solo che il protagonista è un artista, che prepara un'opera da esporre ad una mostra: guarda caso un cuore...
Contribuirà al racconto anche la principale ospite della giornata: suor Anna Nobili. Era una ballerina professionista, di casa in televisione e in famosi locali come cubista; finché il Signore non l'ha chiamata a una radicale conversione, cui ha fatto seguito la consacrazione. Ora la danza e lo spettacolo – attraverso la scuola Holy dance – sono diventati per lei strumenti per evangelizzare. Parole e danza aiuteranno dunque suor Anna a raccontare una storia a base di cuore e catene.

Alle 11.45 verrà celebrata la messa, cuore della giornata, presieduta dal Patriarca e concelebrata dai sacerdoti presenti. Ad animarla provvederà il coro diocesano.
Il pomeriggio di festa inizierà con un tempo per visitare gli stand – 25 circa – allestiti al Pala Arrex. Ci sarà quello di suor Anna, ad esempio; e quello del Seminario diocesano, che offrirà delle testimonianze e dei video con simpatiche interviste vocazionali; ci saranno musiche e danze, sport e altre amenità, ma anche uno stand particolare: la cappellina dove si potrà sostare davanti al Santissimo, chiedendogli di entrare nei cuori. Ci sarà anche la possibilità di liberare il cuore attraverso la confessione.
Alle 14.45 si ricomincerà insieme con l'animazione e la musica. Alle 16 è prevista la parte finale del racconto iniziato al mattino, con la via indicata per sciogliere finalmente il cuore. Alle 16.45 sono previsti i saluti e la conclusione.
Tutto è pronto, i volontari – compresi quelli, numerosi, del servizio d'ordine – sono al lavoro perché l'esperienza che vivranno i giovani sia davvero bella e porti frutto. La Festa dei Giovani 2015 può avere inizio...

Sul numero di Gente Veneta di venerdì 8 maggio un più ampio servizio
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203