Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Mercoledi, 6 Maggio 2015

Un piccolo aiuto per il Nepal: parte la campagna solidale di Venezia


“U

n piccolo aiuto può fare tanto”. Con questo appello, lanciato dall'associazione nepalese di Venezia, si è aperta la campagna per la raccolta fondi a favore della popolazione del Nepal, colpita lo scorso 25 aprile da un forte terremoto. L'iniziativa è stata presentata oggi con una conferenza stampa, svoltasi nella Biblioteca civica Vez di Mestre, alla quale sono intervenuti il responsabile del Servizio immigrati e Promozione diritti di cittadinanza, Gianfranco Bonesso, e il presidente e segretario dell'associazione nepalese in Italia, sezione di Venezia, Am Bahadur Pun e Amir Maharjan.

In Nepal e in particolare nella zona montuosa del nord-est del Paese che è quella maggiormente devastata – spiegano i responsabili del gruppo - manca tutto. Non solo acqua e cibo, ma anche medicinali, dottori e infermieri, e soprattutto ripari per le famiglie senza tetto che a breve si vedranno costrette ad affrontare la stagione delle piogge. Gli aiuti poi arrivano con difficoltà perché le località sono difficilmente raggiungibili. Bahadur Pun e Maharjan sottolineano l'impegno dei cittadini nepalesi all'estero che hanno già raccolto cifre importanti e in molti casi hanno raggiunto le zone colpite, portando aiuti alle popolazioni delle sette province attorno a Kathmandu. “Anche noi qui a Venezia - raccontano – in pochi giorni abbiamo versato 6mila euro, ma abbiamo deciso di aprire a tutti questa colletta, a cui partecipano sia i gruppi nepalesi in Italia (sedi a Roma, Milano, Varese Pisa) che le associazioni sparse in ben 70 Paesi, riunite attorno all'associazione “Nepalesi non residenti”, NRN, riconosciuta dal Governo asiatico”.

Grazie all'apertura di due conti bancari da parte del Console onorario del Nepal, Paolo Nugari, si potrà versare il proprio contributo a: Banca Prossima, intestazione “Associazione Nepalese in Italia” Iban IT36Z0335967684510700186348, causale “Terremoto in Nepal” oppure a Unicredit Spa intestazione Hanuman Onlus, Iban IT89B011725000103717364 causale “Emergenza Nepal”.

Bonesso ha ricordato come la comunità nepalese a Venezia sia composta da 103 persone suddivisi in 46 femmine e 57 maschi: “Pochi rispetto ai 33mila immigrati che vivono nel territorio comunale. Si tratta di un piccolo gruppo per lo più composto da famiglie che solitamente si ritrovano in occasioni di feste e ricorrenze laiche e religiose. Oggi sono qui per un grande e generoso obiettivo che la nostra Amministrazione appoggia perché riteniamo che siano loro a conoscere le necessità e le priorità del Nepal”.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203