Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Venerdi, 6 Marzo 2015

Da oggi Mestre tocca i 75 metri di altezza


E'

arrivato al tetto l'edificio più alto di Mestre. Come in un enorme gioco del Lego, sono stati posati oggi da una speciale gru gli impalcati dei tre livelli che compongono l'ultimo piano della HTM, Hybrid Tower Mestre. L'edificio, che sorge nell'area dell'ex deposito Actv e affianca il nuovo Interspar, tocca così i 75 metri di altezza.

Dopo l’inaugurazione della struttura della struttura di vendita dello scorso novembre, l’operazione di oggi aggiunge un nuovo tassello al progetto di rigenerazione urbana dell’ex deposito dei mezzi pubblici della città, avviato poco più di due anni fa e sviluppato da Cervet srl, società di promozione e sviluppo immobiliare di Mirano, diretta dall’imprenditore Francesco Fracasso.

Quasi venti gli operai coinvolti nell’operazione di cantiere, che in due giorni grazie all’utilizzo di un mezzo automontato alto 100m e dal peso di 500 tonnellate, hanno realizzato l’ultimo piano della torre che ospiterà il ristorante con vista panoramica sulla laguna di Venezia. Per la fine di aprile è previsto il completamento del montaggio delle superfici vetrate, mentre per fine maggio tutto l’esterno dell’edifico.

«La giornata di oggi è simbolica per Mestre - dichiara Francesco Fracasso - che grazie a questa operazione si prepara ad accogliere quello che a tutti gli effetti diventerà il nuovo landmark della città. Abbiamo messo insieme in un’unica struttura di 75 metri e 19 piani 6 funzioni integrate offrendo nuovi spazi di lavoro, nuove abitazioni, servizi e punti di ritrovo per la cittadinanza. Dei 19 piani, infatti, cinque saranno destinati al residenziale, tre al centro benessere, nove al direzionale e gli ultimi due accoglieranno il ristorante panoramico con vista sulla laguna».

«In questi ultimi due anni abbiamo creduto con forza in questo progetto così lungimirante - conclude Massimo Salviato, direttore appalti di Aspiag Service (la concessionaria Despar per il Nordest) - siamo orgogliosi di averne fatto parte e di essere stati partecipi della trasformazione di un’area un tempo degradata e diventata oggi il centro nevralgico della città. L’operazione di oggi consegna a Mestre un nuovo salto di qualità».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203