Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Martedi, 10 Febbraio 2015

La scuola Vecellio di Mestre ospite della Corte dei Conti


L’

insegnante Chiara Pazzaglia e l’alunno Filippo Bordin della classe 5^ A della scuola primaria Vecellio di Mestre, in rappresentanza della classe vincitrice del concorso "L'Italia incompiuta" a livello nazionale con il proprio elaborato "L'Altra Vecellio", sono stati invitati oggi nell’aula delle Sezioni riunite della Corte dei Conti a Roma in occasione della cerimonia d’inaugurazione dell’anno giudiziario 2015, alla presenza del Presidente della Repubblica e delle più alte cariche istituzionali dello Stato.

Un importante riconoscimento per la classe mestrina e per tutto l’Istituto Comprensivo Viale San Marco. I due delegati sono stati ricevuti dal Presidente della Corte del Conti Raffaele Squitieri presso lo studio presidenziale per ricevere un riconoscimento ufficiale per il loro lavoro “L’Altra Vecellio”, che riguarda lo stesso edificio scolastico ove ha sede la scuola frequentata dalla classe: esso si trova in condizioni che richiedono costanti interventi di manutenzione, non sufficienti ad assicurarne la piena funzionalità mentre a livello politico e di cittadinanza si discute dello spostamento della scuola in altri edifici, pure bisognosi di opere di adattamento ovvero della costruzione di una nuova scuola con impiego di ingenti somme. Il lavoro analizza i costi sostenuti dall'amministrazione per la messa in sicurezza dell'edificio e i progetti mai attuati per la costruzione di una nuova scuola.

L’opera vincitrice rientra nel progetto “Educare alla legalità”, all’interno del Protocollo d’intesa stipulato dalla Corte dei conti con il MIUR in data 22 ottobre 2013, che ha come scopo quello di educare le giovani generazioni alla legalità, al fine di superare quella cultura del pressapochismo e dell’accettazione di condotte illecite che potrebbe trovare accoglienza a tutti i livelli dei nostri apparati amministrativi e nel settore del privato.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function mysql_close() in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php:203 Stack trace: #0 {main} thrown in /web/htdocs/www.genteveneta.it/home/public/articolo_gvnews.php on line 203