Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | ULTIMORA | Leggi tutte

Venezia: premio a Paolo Canestrelli dall'associazione benefica Biri Biri


“I

mpegno e sacrificio non possono essere dimenticati. Grazie” sono le parole della targa che la Associazione benefica Biri Biri ha consegnato ieri all’ingegner Paolo Canestrelli, in segno di riconoscenza per l’ultratrentennale direzione del Centro Previsioni e Segnalazioni Maree, da lui fondato nel 1980. La consegna della targa, sul palco del Teatro Malibran, da parte del presidente e del segretario della Benefica, Ettore Pagan e Francesco Orlandi, ha preceduto la rappresentazione della commedia settecentesca “L’acqua alta ovvero le nozze in casa dell’avaro”.

L’iniziativa, in occasione del cinquantenario dell’aqua granda del 1966, è stata della Biri Biri, della Settemari, della Società mutuo soccorso carpentieri e calafati. La commedia, opera di Francesco Gritti, fu rappresentata per la prima volta nel 1769, con un tale insuccesso che non fu più portata sulle scene. Riscoperta di recente, è stata presentata dalla Associazione Teatro del Go e da Settemari Teatro, per la regia di Lucilla Piacentini, allestimento scenico di Germano Nenzi, scene costumi parrucche di Teatro del Go. Un accurato lavoro di riduzione del testo (complesso e lento) e una vivace caratterizzazione sul versante umoristico di tutti i personaggi hanno reso assai gradevole la rappresentazione, che ha strappato numerose risate e ripetuti applausi a scena aperta al foltissimo pubblico, che ha riempito l’intero Teatro. Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto in beneficenza.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa