Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | ULTIMORA | Leggi tutte

"Ocio che si balla" e attenti alle bollette: martedì 25 a Venezia


“O

cio che si balla” ritorna in centro storico: il dispositivo del Progetto “Ocio ciò città e sicurezza” sbarca nuovamente a Venezia martedì 25 ottobre in sala San Leonardo, dalle ore 15 alle 18. Sarà un appuntamento danzante ricco di musica con “one man one band” Gianni Gatto che allieterà il pomeriggio con musiche degli anni '60, '70 e '80. Sarà soprattutto un’occasione di ritrovo e di socializzazione durante la quale gli operatori del Comune di Venezia daranno informazioni su truffe e furti, aiutando così le persone a difendersi da tranelli e possibili raggiri che colpiscono spesso la popolazione anziana e le persone sole. Non mancheranno i materiali informativi che saranno messi a disposizione per tutti i partecipanti.

In particolare – spiegano gli operatori – bisogna fare attenzione a chi si presenta direttamente a casa per chiedere di vedere le bollette: il rischio è quello di ritrovarsi poi con un cambio gestore non voluto. Tra le vittime c’è anche chi ha firmato consapevolmente un cambio di gestore ma senza essere informato sufficientemente dal venditore e si è poi ritrovato importi da pagare non previsti.

L'iniziativa, aperta a tutti e ad ingresso libero, è organizzata dalla Direzione Coesione sociale del Comune di Venezia, in collaborazione con la Municipalità di Venezia Murano Burano, con la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati, l’associazione benefica Biri Biri e con il supporto del gruppo Anziani di Cannaregio. In caso di maltempo l’appuntamento sarà rinviato in altra data. “Ocio che si balla” riprenderà poi la sua consueta programmazione martedì 8 novembre, sempre dalle ore 15 alle 18, al Palaplip di Carpenedo in via San Dona 195.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa