Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 9 Marzo 2017

Elettricità da terra, navette poco inquinanti e centraline: le prescrizioni al Venis Cruise 2.0


, con prescrizioni, della Commissione Via al Progetto preliminare per nuovo terminal Crociere nella bocca di porto del Lido, il Venis Cruise 2.0 della Duferco.

La notizia era nota, ma adesso il testo del parere è stato reso pubblico nel sito della Commissione Tecnica Via del Ministero dell’Ambiente.

Il progetto è stato approvato il progetto nella versione dell’Alternativa B che prevede la riduzione della lunghezza del pontile con riduzione della capacità delle navi da crociera in ormeggio, da 5 a 4; le diverse prescrizioni obbligano l’introduzione nel progetto definitivo di alcune migliorie che lo renderanno ancora più compatibile con l’ambiente.

Queste alcune fra le prescrizioni: il “cold-ironing” , cioè la fornitura dell’energia elettrica da terra alle navi in fase di ormeggio, che quindi spegneranno i motori e non inquineranno l’ambiente.

Inoltre, tutti i mezzi acquei che trasporteranno croceristi, bagagli o merci dovranno essere a basso impatto ambientale (cioè mezzi alimentati a gnl oppure mezzi ibridi o che prevedono l’uso di combustibili a basso tenore di zolfo, inferiore allo 0,1%).

Infine, dovranno essere installate nel territorio, in accordo con Arpav, nuove centraline che controlleranno la qualità dell’aria; e saranno monitorati una vasta gamma di inquinanti.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa