Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 23 Febbraio 2017

Scrive una famiglia di Mestre: «Da quattro anni in povertà, chi ci può aiutare?»


«P

residente Zaia, la preghiamo di aiutarci. Sindaco Brugnaro, la preghiamo di aiutarci». Lo si legge in una lettera indirizzata a Gente Veneta da una famiglia mestrina.

«Scriviamo – si legge - perché la nostra famiglia sta vivendo in condizioni di indigenza da circa 5 anni». Il padre di famiglia, infatti, da più di quattro anni ha dovuto chiudere un'attività in proprio, da odontotecnico. E il riconoscimento di un'invalidità civile al 75% gli permette di percepire un sussidio di 279 euro al mese. E un percorso di rinserimento lavorativo degli "over 50", in collaborazione con l'ufficio di collocamento di Mestre, non ha finora portato frutto.

La madre, 54 anni, non riesce a trovare occupazione. E i figli, maggiorenni, sono studenti universitari.

«Non ce la facciamo – conclude la lettera - a pagare le bollette, le medicine, il cibo, il condominio. E l'amministratore ci ha mandato una diffida di pagamento delle quote condominiali. Quote da pagare entro lunedì 27 febbraio, altrimenti provvederà alla sospensione della fornitura d'acqua. Non sappiamo più a chi rivolgerci per risolvere questa situazione».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa