Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Martedi, 14 Febbraio 2017

Mira, meno rifiuti abbandonati: «E' grazie al porta a porta»


D

iminuiscono gli abbandoni, grazie al nuovo sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta, ma continuano i controlli a tappetto in tutto il territorio comunale di Mira. E’ ciò che emerge dal report fornito da Veritas relativo all’attività degli ispettori nel 2016.

In 12 mesi sono stati elevati 51 verbali per un totale di 8.500 euro di sanzioni. Di questi 51 verbali, 21 riguardano soggetti provenienti da fuori Comune. Sono state colpite da sanzione 37 utenze domestiche e 14 attività commerciali. In 35 casi si trattava di conferimenti difformi e in 16 casi di abbandoni di rifiuti.

Nel corso dell’anno gli ispettori ambientali sono intervenuti ben 579 volte su indicazione dei cittadini, delle forze dell’ordine o direttamente di Veritas. Nella maggior parte di questi casi è stata fatta attività di informazione ed educazione.

Nel 2014 i verbali erano stati 138, nel 2015 il dato si era fermato a 124. La netta diminuzione registrata nel 2016 è la diretta conseguenza dell’eliminazione dei cassonetti e quindi degli abbandoni attorno ad essi. Dal 2015 al 2016 si è passati da 807 tonnellate a 600 tonnellate, con una diminuzione del 26%.

“In ogni caso – sottolineano il sindaco Alvise Maniero e l’assessora all’Ambiente Maria Grazia Sanginiti – le ispezioni continuano in modo serrato. Negli ultimi mesi è stata fatta anche una mirata campagna di controlli su tutti i contenitori utilizzati per la raccolta porta a porta”.

Nelle ultime settimane sono state elevate 2 sanzioni nei pressi del cimitero di Oriago e 4 lungo la “Camionabile” sempre nell’area di Oriago. L’importo delle sanzioni è di 166,67 euro. Il Comune ha chiesto agli ispettori Veritas di continuare con controlli mirati e capillari in tutte le zone ancora interessate dal fenomeno degli abbandoni.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa