Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Lunedi, 25 Luglio 2016

Mestre, la Giunta: «Abbattiamo i "cubi" al parco della Bissuola. Così allontaniamo gli spacciatori»

  • Il commento
  • Meglio costruire cervelli che demolire "Cubi"

    M

    a abbattere i “Cubi” cancellerà gli spacciatori? Qualche dubbio ce l'abbiamo.

    Il primo: si ha presente quanto è grande il parco della Bissuola e in quanti altri posti sarà comunque possibile nascondersi e nascondere la “roba”? Il rischio è, insomma, di spostare il problema, senza risolverlo.

    Il secondo: quanto costerà demolire i “Cubi”? Con quegli stessi soldi non si potrebbe avviare un'azione educativa e di convincimento? Non è meglio costruire cervelli che demolire “Cubi”?

    Il terzo: non corriamo il rischio che, demoliti i manufatti in cemento, al loro posto compaia un “buco”? Una ripetizione, in piccolo, dell'Umberto I?

M

uesta mattina la Giunta comunale veneziana, guidata da Luigi Brugnaro ha approvato la delibera che approva l'abbattimento di alcune strutture edilizie presenti all'interno del Parco Albanese di Mestre, meglio note come "cubi", per contrastare la concentrazione del degrado sociale e dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona.

«Un primo passo concreto deciso con il Sindaco Luigi Brugnaro - commenta l'assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto - per avviare soluzioni effettive che favoriscano la sicurezza di chi frequenta il Parco Albanese, diventato, nostro malgrado, luogo di ritrovo per persone dedite ad attività illecite come lo spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo il potenziamento dell'illuminazione e dei servizi interforze, l'abbattimento di questi manufatti ridurrà i luoghi dove ci si può appartare o nascondere».
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa