Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina  | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | GVNews

Giovedi, 2 Gennaio 2014

Cento spazzini per ripulire Venezia dopo la notte di San Silvestro

  • Il commento
  • Perché tutti i veneziani devono pagare la pulizia dopo la notte di San Silvestro?

    R

    ipulire Venezia e Mestre dai rifiuti della festa di San Silvestro ha comportato mettere al lavoro un centinaio di persone e una ventina di imbarcazioni per il centro storico, oltre ai camion per la terraferma. Lo spiega Veritas il giorno di Capodanno.

    Quello che Veritas non quantifica è quanto sia costato questo servizio straordinario di nettezza urbana. Azzardiamo una stima e diciamo che ci sono voluti ventimila euro, solo per il lavoro del personale e per i mezzi. Forse siamo perfino stati stretti, ma prevalga pure la cautela.

    Viene da domandarsi, allora, se ne valga la pena. Non si vuole negare la bellezza dei momenti di festa e neppure il fatto che San Silvestro significhi anche buoni ricavi per una fetta dell'economia veneziana: trasporti, bar, ristorazione, ricettività...

    Però si fa fatica a capire perché quei ventimila euro debbano essere spesi da chi – la collettività veneziana – in gran parte non trae beneficio economico dalla festa. E' la domanda di sempre – e quasi sempre inevasa – della stragrande parte dei residenti in città.

R

eritas ha messo all'opera già dalle ore 2.30 del 1° gennaio oltre sessanta netturbini a Venezia, supportati, dopo le ore 6, da altri trentacinque operatori.

Ha questa imponenza il servizio messo in opera da Veritas in occasione di Capodanno, per ripulire in particolare Venezia, ma anche Mestre, dai rifiuti accumulati nella notte di San Silvestro.

Si tenga presente che nella sola area Marciana, a Venezia, sono stati stimate 80mila persone presenti.

Oltre al personale, l'azienda veneziana ha messo in servizio, appositamente per il servizio di pulizia di Capodanno, venti imbarcazioni. E i numeri dei rifiuti raccolti? Eccoli: 134 i metri cubi di immondizia asportati, di cui 20 di vetro. Alle ore 5 del 1° gennaio – dicono con soddisfazione a Veritas - Piazza San Marco e Piazza Ferretto risultavano già pulite.
Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa