Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina Crea PDF pagina | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | Diocesi | Archivio

Lunedi, 6 Febbraio 2017

Quattro incontri in San Marco, dove la catechesi è fatta da ottomila metri quadri di mosaico


O

ttomila metri quadri di mosaico diventano i protagonisti di un nuovo itinerario formativo per i catechisti della diocesi. E per tutti i familiari e i membri delle parrocchie che vorranno unirsi alle due serate didattiche.

La superficie visiva contemplata nelle due serate di catechesi, spalmate in replica tutti i giovedì delle prossime quattro settimane, è quella della basilica di San Marco, più splendida che mai grazie al lavoro di pulizia di ogni singola tessera musiva avvenuta ancor più scrupolosamente in occasione del Giubileo della misericordia.



Un tentativo di «avvicinare i fedeli, cominciando dai catechisti, alla nostra basilica, che è la cattedrale della nostra Chiesa veneziana - spiega don Antonio Senno, procuratore di San Marco e delegato del Patriarca per la Basilica - attraverso una comprensione del progetto teologico con i mosaici che connotano la nostra cattedrale».

È lui, su suggerimento del Patriarca Francesco e in collaborazione con l’Ufficio catechistico della Diocesi, a ideare le due serate e a svilupparne i temi, legati alla scenografia delle tre cupole. «La speranza è che ci sia una risposta ampia - racconta il sacerdote - che sia utile come momento spirituale e formativo per catechisti e che inauguri anche un rapporto di riavvicinamento specifico tra i fedeli veneziani e la propria cattedrale».

L’esperienza, in fase di sperimentazione l’anno scorso, ha ottenuto ottimi riscontri, tanto da introdurre in questa seconda edizione il nuovo percorso sull’evangelista patrono della città: «È il secondo tema, il più specifico, costruito attraverso i mosaici che ne raccontano la biografia: una storia di santità che Dio ha voluto fare con Marco, al quale Venezia ha legato la propria storia mettendosi sotto la sua protezione. Un santo che rappresenta l’intera storia comunitaria di una città».

Al primo argomento, nelle serata di giovedì 9 e in replica giovedì 23 febbraio, è legata invece la narrazione visiva della Salvezza, così come raccontata dai mosaici della basilica. “La vita di San Marco, tra storie e leggenda”, dà appuntamento invece giovedì 16 febbraio e si ripeterà giovedì 2 marzo (adesione da inviare entro lunedì 6 febbraio scrivendo a catechistico@patriarcatovenezia.it).

Gli appuntamenti, guidati da mons. Antonio Meneguolo e dal professor Amerigo Restucci a partire dalle 18.45 (preceduti da messa e buffet), permetteranno ai partecipanti di muoversi con tranquillità tra i mosaici della basilica, silenziosa e illuminata per l’occasione.
Un percorso tanto suggestivo da far sperare a don Senno che «ne seguano presto di simili, rivolti anche ad altre realtà diocesane».

Giulia Busetto


Tratto da GENTE VENETA, n.5/2017

Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   PDF