» Ricerca dettagliata
Commenti articolo Segnala pagina Stampa pagina Crea PDF pagina | Segnala su OKNotizie | Share Condividi
GENTE VENETA | Lettere | Archivio

Venerdi, 11 Settembre 2009

Boffo 3


C

aro Direttore, io non capisco: la Chiesa è sotto attacco. I cattolici, come sempre fatto, dovrebbero serrare i ranghi e disporsi in sua difesa. Invece purtroppo ho potuto notare che qualcuno è più sensibile al fascino di Berlusconi. Ma cosa avrà sto Berlusconi? Io posso solo dire che non è così che si governa l'Italia. Si può governare solo col consenso. E lui invece in pochi mesi è riuscito a mettersi contro tutti: la stampa italiana, la stampa estera, ha compattato l'opposizione ai cattolici dell'UDC, ha attaccato la Chiesa e, buon ultimo, ha attaccato l'Europa. Anche con l'ONU i rapporti non sono idilliaci. In compenso va d'accordo con Gheddafi, alla festa del quale ha partecipato, unico fra i politici occidentali. E intanto la situazione economica è quella che è. Va peraltro riconosciuto che sui rifiuti di Napoli è stato un campione. Io chiedo a quei cattolici lì: ma val proprio la pena di sprecarsi per lui? Lettera Firmata

La risposta della redazione :

In verità Berlusconi il consenso elettorale per governare l'ha avuto! (S.V.)

Sandro Vigani

Inizio   Segnala paginaSegnala   Stampa   PDF
  • Altri commenti
  • Luigi Sabiuccia
    Giovedi, 17 Settembre 2009 | 13:31
    Tempus fugit.
    Quando è caduto il governo Prodi, ho brindato con gli amici. Visto come vanno le cose, ho già cominciato ad accantonare il vino buono per la prossima grande festa, che spero imminente. E' mai possibile! Abbiamo un Capo di Governo che ha litigato e litiga con tutti, querela chi osa criticare, non risponde alle domande, intimidisce e offende la libera stampa, litiga cogli alleati, attacca gli uomini di Chiesa fino a costringerli alle dimissioni. Mi piace ricordare l'intervento di un lettore su questo giornale, il quale, considerata l'età, consigliava caldamente il premier a rinunciare alle cose terrene e di pensare alle cose di Lassù. Tempus fugit. Ad ogni buon conto, ho messo sotto chiave il vino migliore.